Morì a 37 anni dopo l'intervento,
?per il gip «non fu colpa medica»

di Nicola Sorrentino

0
  • 85
ANGRI. Nessuna responsabilità per il decesso di Romina Tieso, la giovane mamma di 37 anni deceduta l’8 settembre 2013 all’ospedale Umberto I, di Nocera Inferiore. Il gip Luigi Levita ha accolto giorni fa la seconda richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura. Decisione giunta dopo una proroga di indagini decisa dopo la prima, per effettuare nuovi approfondimenti. L'archiviazione porta in automatico ad escludere responsabilità nei confronti dell'unico medico attenzionato in fase d'indagine. Romina era arrivata quel giorno in ospedale alle 11.30, con perdite di sangue dalla bocca. Si era sentita male mentre faceva la doccia. Un primo esame evidenziò una riduzione del numero di piastrine. Nella memoria dell’avvocato che assisteva i familiari, Flavio Del Forno, si parlava di «ritardi» legati alla somministrazione delle cure. Ovvero, da quando fu stabilita la diagnosi fino alla conseguente trasfusione. Tra questi due passaggi, sarebbero trascorse delle ore. La circostanza fu riconosciuta anche dalla procura: «La trasfusione con pool di piastrine andava fatta immediatamente senza perdere altro tempo in consulenze». Eppure, concluse la perizia del pm: «la gravità del quadro clinico era tale da portare comunque a morte la paziente». 

Ma la difesa aveva sempre posto la questione in altri termini. Come per la consulenza ematologica, chiesta all’ospedale di Pagani e la cui documentazione giunse attraverso il marito della paziente, che attese l’esito degli esami per poi portarli all'ospedale nocerino. La trasfusione fu effettuata alle 15.15. Romina morì alle 16.00. Per il legale, intervenire con una «diagnosi precoce poteva essere molto importante, anche per evitare di provocare gravi danni al sistema nervoso o, in casi estremi, il decesso». La morte avvenne per una porpora trombotica trombocitopenica. Per la procura, questo aveva escluso ogni responsabilità medica. La vicenda destò grande scalpore in città 
Sabato 23 Dicembre 2017, 10:33 - Ultimo aggiornamento: 23-12-2017 10:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

  • 169549708 2018-04-21
  • 46346707 2018-04-21
  • 440378706 2018-04-21
  • 475384705 2018-04-20
  • 554457704 2018-04-20
  • 853354703 2018-04-20
  • 640632702 2018-04-19
  • 719900701 2018-04-19
  • 943103700 2018-04-19
  • 347699 2018-04-18
  • 173791698 2018-04-18
  • 25431697 2018-04-18
  • 140808696 2018-04-18
  • 7183695 2018-04-17
  • 557931694 2018-04-17
  • 973364693 2018-04-17
  • 895239692 2018-04-16
  • 386338691 2018-04-16
  • 128194690 2018-04-16
  • 198353689 2018-04-15